Sistema Kanban e Pull controllo

KANBAN - Che cosa è il Kanban?

Kan Ban” significa semplicemente "cartellino", "documento", "segno".

Chi ha inventato il Kanban?

Originariamente il principio Kanban è stato sviluppato da Taiichi Ohno in Toyota Motor Corporation nel 1947.

Lo scopo era quello di aumentare la produttività e l'efficienza per ottenere un vantaggio competitivo nei confronti dei concorrenti. Utilizzando il sistema "Kanban" Toyota era in grado di controllare la produzione in modo molto più flessibile ed efficiente. Il risultato è stato sorprendente: aumento della produttività e al tempo stesso riduzione dei costi nella gestione di materie prime, semilavorati e prodotti finiti.

Come funziona il Kanban?

Si tratta di un sistema per controllare il flusso di materiale e di produzione secondo il principio "pull". La fornitura dei materiali è garantita da processi che si autoregolano in funzione del cambiamento dei consumi dei componenti. Con il sistema Kanban, l'ordine di materiale è trainato dai consumi: questo significa che è il consumo dovuto ai processi a valle ad attivare il rifornimento da parte dei processi a monte.

Sistema di trazione

Figura 1: Tipico "Pull" system

 
I sistemi Kanban tradizionali utilizzano cartellini kanban per trasportare le informazioni nel circuito per controllare il processo di produzione in modo visivo. Qui, un kanban corrisponde ad un ordine di produzione da affidare a formitori interni o esterni.

Quali informazioni vengono visualizzate in un cartellino Kanban?

Tutti i dati dell'ordine sono descritti nel cartellino, come ad esempio:
• il codice del pezzo e la descrizione
• il numero di pezzi in un contenitore,
• il cliente e il fornitore.
Inoltre, il cartellino kanban può includere altre informazioni importanti memorizzate nel sistema.

scheda Kanban
Figura 2: Esempio di una scheda Kanban

Dimensionamento del numero di Kanban

Gli ordini di acquisto o di produzione possono essere emessi solamente come multipli della quantità contenuta in un contenitore kanban. A seconda delle esigenze, il lead time di rifornimento la scorta di sicurezza desiderasta, il numero di cartellini kanban può essere calcolato utilizzando una semplice formula.

Kanban loop o circuito Kanban

Se l'ultimo pezzo è stata rimosso da un contenitore kanban (in alcune aziende anche al primo pezzo), allora si genera un segnale kanban. Normalmente verrà inviato in forma di un cartellino Kanban o di un contenitore (container Kanban) dalla stazione di consumo (sink) a quella di fornitura (source) Questo crea un ciclo, chiamato anche Kanban loop.

Kanban ciclo
Figura 3: Kanban loop

Kanban di produzione

La generazione di un ordine di produzione è creata dallo svuotamento di un contenitore e visualizzato in una "kanban board", nella quale i cartellini vengono raccolti. Se non viene ricevuto nessun segnale kanban (cioè nessun ordine di produzione) la produzione non si attiverà.

Supermarket

Dopo aver riempito il contenitore kanban, questo verrà restituito alla postazione di consumo. A questo punto i pezzi sono resi disponibili nel cosiddetto "Supermarket".

Kanban supermercato
Figura 4: Supermarket con contenitori Kanban

Quali tipi di Kanban esistono?

In un sistema logistico/produttivo basato sui principi "Pull", è possibile identificare i seguenti tipi di Kanban:
• Supplier Kanban o External Kanban
• Kanban di Movimentazione
• Kanban di Produzione
• Kanban per prodotti finiti
• Customer Kanban o Kanban per un centro di distribuzione

tipi di Kanban
Figura 5: tipi di Kanban

Vantaggi del Kanban System

I principali vantaggi di un sistema Kanban sono:
• eliminazione della sovrapproduzione e limitazione delle scorte,
• maggiore disponibilità di materiali
• tempi di consegna più brevi e maggiore affidabilità di consegna
• tempi ciclo più veloci in produzione
• una riduzione dei tempi di pianificazione e controllo
• e quindi una maggiore produttività nelle aree di acquisto,approvvigionamento, pianificazione e controllo
• aumento della rotazione delle scorte
• minoir spazi di magazzino

Tipico esempio d'uso di Kanban nella vita quotidiana

Un eccellente esempio di Kanban nella vita quotidiana è il frigorifero. Esistono prodotti che vengono consumati costantemente (ad esempio, burro) e alimenti che sono presenti solo quando necessario, in un orizzonte temporale breve (es. carne).
Il numero di pezzi di burro dipende dal consumo, dal tempo necessario per procurarsi nuovo burro e dalle dimensioni dei pezzi di burro.
Ciò corrisponde alla formula classica del Kanban:

formula Kanban

Per esempio, se si desidera avere tre pezzi di burro costantemente a disposizione in frigorifero, allora non appena un pezzo è stato consumato si dovrà innescare un segnale per la sostituzione (ad esempio, una nota sulla nuova lista della spesa).
In questo modo si sta utilizzando il principio Kanban, senza aver mai averlo chiamato così. Altri esempi di vita quotidiana si possono trovare in farmacia, negli ospedali o anche in un tipico ristorante McDonalds.

 

SMART KANBAN

Il modo più semplice e veloce per iniziare ad applicare il principio «PULL»...

30 giorni di prova gratuita

Per saperne di più, visitare il sito SMART KANBAN.